L'elettronica che fa strada
www.teq.ch > Rassegna stampa

PDF Diamo intelligenza ai mezzi pesanti

TEQ è un'azienda specializzata nello sviluppo di soluzioni per la gestione dei mezzi pesanti, soprattutto autobus, con l'uso intelligente delle potenzialità che oggi offre l'elettronica.

Fonte: Corriere del Ticino, 08 Maggio 2013

PDF Imprese: nominate le finaliste del Prix SVC Svizzera Italiana

Premio alle aziende che si contraddistinguono per le loro prestazioni eccellenti e durature, che danno prova di notevole know-how e capacità di adattamento ai cambiamenti e che creano nuovi posti di lavoro.

Fonte: Corriere del Ticino, 01 Febbraio 2013

PDF Iveco Daily Electric

Cabina di guida. Quasi identica a quella del Daily con motore endotermico: solo la consolle centrale cambia. La consolle prodotta dalla TEQ riassume le principali informazioni utili al conducente, comprese le richieste più elementari....

Fonte: Furgoni Magazine, Dicembre 2011

PDF BredaMenarini Vivacity C

Messa in sicurezza: multiplex porta la firma TEQ. Quello che riguarda l'elettrico è svizzero.

Fonte: Rivista Autobus, Novembre 2011

PDF Coi bus delle FART puntualità satellitare

Sistema all'avanguardia e nuova sede per l'azienda locarnese. Volete sapere se il bus che state aspettando è in orario? D'ora in avanti anche a Locarno sarà il satellite a dirvelo. Gestito tramite GPS, esso permette di fornire informazioni in tempo reale agli utenti in attesa, agli autisti e anche a chi già si trova a bordo degli autobus

Fonte: Corriere del Ticino, 24 Novembre 2011

PDF Intervista ad Alessandro Prioglio. TEQ pioniera nelle applicazioni multiplex basate su CAN

La TEQ SA svizzera è stata pioniera nell'applicare il protocollo CAN per "multiplexare" le reti elettroniche ed elettriche nei veicoli industriali e negli autobus. Oggi, la sua leadership technologica si estende a sistemi di diagnostica di bordo e remota, sistemi di gestione flotte e di "Intelligent Transportation Systems (ITS)".

Fonte: Autocar Professional, Marzo 2011

PDF Dove trovo un posto libero

TEQParking - A Lucerna 88 cartelli indirizzano ai parcheggi della città . Un sistema - integrabile con sistemi informativi, via internet e info mobilità - collega i parcheggi e i pannelli a un server centrale. Le informazioni possono arrivare direttamente sul cellulare degli autisti tramite SMS.

Fonte: Il mondo dei trasporti, Settembre 2009

PDF Io Informo :-)

Dal 1 Luglio è attivo un sistema di Infomobilità tramite l'utilizzo di innovative paline intelligenti. La palina è un sistema altamente sofisticato, che comunica tramite sistemi wireless GSM/GPRS con ogni mezzo pubblico opportunamente dotato di un sistema di localizzatore satellitare (GPS). Grazie a questo dispositivo è possibile conoscere con precisione, in ogni momento, la posizione del veicolo.

Fonte: Conerobus Website, Luglio 2009

PDF Alla conquista del mondo

BredaMenarinibus è uno dei più importanti costruttori di autobus d'Italia. La società stata fondata nel 1919, e negli 90 anni è riuscita a stabilire un nuovo standard per tecnologia e comfort costruendo più di 30,000 autobus.

Fonte: IndustryEurope, Aprile 2009

PDF L'informazione ai passeggeri in tempo reale

TEQMonitoring® è uno dei sistemi RTPI (Real-Time Passenger Information) più avanzati del momento, in grado di ricavare anche le coincidenze con gli altri veicoli e con i mezzi di trasporto differenti, quali ferrovia, metro, teleferiche.

Fonte: Mobility Lab, Marzo-Aprile 2009

PDF Funziona tutto come un orologio svizzero

Sistemi di gestione flotte nel Trasporto Pubblico. Per monitorare in tempo reale il buon funzionamento del servizio, la Trasporti Pubblici Luganesi si affida al sistema di gestione della Teq. Ottimi i risultati per l’utenza mentre si pensa a nuove aggiunte di tecnologia.

Fonte: Rivista Autobus, Marzo 2009
Bruno Boni

PDF La funzione della centrale operativa

Miglirare la mobilità nell'agglomerato luganese. La TPL ha introdotto un sistema, che permette di verificare nella centrale operativa il rispetto degli orari di tutti i bus in circolazione, rispettivamente di comunicare al singolo conducente se è in anticipo o in ritardo e, se del caso, di quanti minuti.

Fonte: Rivista di Lugano, 1 Maggio 2008

PDF TEQ - Tecnologia per la sicurezza

TEQ ha progettato e realizzato un servizio che si basa sull'impiego di telefoni cellulari e palmari per ricevere informazioni sulla mobilità in Svizzera. È così possibile pianificare i propri spostamenti utilizzando i mezzi pubblici, conoscere in tempo reale lo stato di congestione delle strade, leggere sul proprio cellulare la previsione del tempo di attesa degli autobus.

Fonte: Il mondo dei trasporti, Gennaio 2008

PDF I vantaggi del sistema ADICOM

Elettronica a portata di mano. La continua necessità di aumentare le prestazoni e i controlli a bordi dei veicoli ha portato a un aumento rilevante del numero dei cavi elettrici in dotazione. ADICOM Automotive Digital Control Modules è un sistema capace di sostituire l'impianto elettrico tradizionale e di assolvere a quelle funzioni che difficilmente si integrano con il resto dell'impianto.

Fonte: Il mondo dei trasporti, Aprile 2007

PDF Gas sotto controllo con GPD

TEQ / Novità a livello mondiale nel campo della sicurezza. La società svizzera, con sede a Barbengo, ha immesso da poco sul mercato un prodotto che rappresenta una vera e propria novità a livello mondiale. Si chiama GPD, acronimo di Gas Protective Device, ed è un moderno sistema protettivo dalle fughe di gas a bordo veicolo che 'fiuta', in qualsiasi condizione (anche a motore spento!), eventuali perdite tramite speciali sensori, normalmente ubicati nel vano motore, nel vano contenitore delle bombole o in altre zone sensibili.

Fonte: Il mondo dei trasporti, Gennaio 2007

PDF Più puntuali i bus telegestiti

Con il nuovo sistema di controllo la TPL riqualifica il servizio. Entrato in funzione negli scorsi mesi, il nuovo sistema di gestione dei servizi (SIGE) introdotto dalla Traspori Pubblici Luganesi (TPL) consente una migliore organizzazione del lavoro con indubbi benefici per l'azienda.

Fonte: Corriere del Ticino, 27 Ottobre 2006

PDF Sicurezza a bordo

Tasto anti-aggressione per tutti gli autisti. Un pulsante nascosto nella consolle di ogni bus luganese, permette all'autista di contattare in qualsiasi momento lo ritenga necessario la centrale operativa della TPL e la polizia, che sono in grado di localizzare immediatamente l'automezzo e di ascoltare quanto sta accadendo al suo interno in tempo reale.

Fonte: Corriere del Ticino, 27 Ottobre 2006

PDF Quando il turista è ... mobile

Grazie al satellite è possibile gestire la fluidità del traffico dei mezzi di trasporto pubblici come dimostra il progetto TPL / Swisscom / TEQ.

Fonte: Corriere del Ticino, 24 Ottobre 2006

PDF Viaggiare informati

La Società di Trasporti Pubblici Luganesi (TPL) ha implementato un sistema che sfruttando le tecnologie di comunicazione mobile permette agli utenti di avere autobus più puntuali e informazioni aggiornate. La regolarità dei passaggi degli autobus alle fermate, il rispetto degli orari pubblicati e il rispetto delle coincidenze tra le corse delle diverse linee sono elementi se sempre maggior importanza nell'offerta di trasporto pubblico

Fonte: Swiss Money, Ottobre 2006

PDF Sistemi multiplex TEQ

Tutto sotto controllo. La TEQ, con sede a Barbengo, in Svizzera, è una società leader nei sistemi Multiplex per autoveicoli. La gamma di prodotti che è in grado di proporre alla clientela è particolarmente vasta, e comprende: ADICOM, un sistema Multiplex con protocollo CAN che riduce il numero di collegamenti dell'impianto elettrico, migliorandone affidabilità e prestazioni; TEQMonitoring, un localizzatore satellitare basato su tecnologia GPS/GSM/GPRS ...

Fonte: Il mondo dei trasporti, Ottobre 2006

PDF Novità in casa TLP

Un sistema contro i ritardi dei bus. Vietato sbagliare fermata sui bus cittadini luganesi. Con il nuovo sistema di indicazione visiva e acustica, i passeggeri sanno con esattezza dove si trovano e quando devono scendere. In queste settimane infatti gli utenti hanno percepito un evidente miglioramento del servizio molto utile per i turisti e per coloro che non circolano spesso sulle linee di trasporto.

Fonte: Corriere del Ticino, 19 settembre 2006
Fonte: La Regione Ticino, 19 Settembre 2006
Ing. Giorgio Marcionni

PDF Cotral sperimenta sistema AVM

Questa sistema è interamente ideato, coordinato e gestito da un gruppo di lavoro formato da ingegneri della Cotral che stanno operando in sincronia con le società del settore Maior, Incar e TEQ, con la società internazionale Oracle e con le società fornitrici di bus, rispettivamente Irisbus e Bredamenarinibus. Il sistema AVM sarà esteso a tutta la flotta della Cotral entro il mese di dicembre e significherà per l'azienda un grande passo in avanti in termini di tecnologia.

Fonte: Rivista Trasporti Pubblici, Luglio 2006

PDF L'ADR vuole il satellite

Obbligatorio dal 2007 il controllo Gps. Dalla Teq un sistema già in regola. Monitorare il trasporto delle cisterne che viaggiano sulle strade con merci pericolose. È l’ultima esigenza per la sicurezza, che scaturisce dall’articolo 1.10.3 dell’Adr 2005. Si deve quindi installare sulle cisterne un sistema di localizzazione GPS, che invii costantemente la posizione del veicolo al centro di controllo e, magari, sappia anche acquisire dati per la gestione della flotta.

Fonte: Rivista Vado e Torno, Luglio 2006
Eliano Zappa

PDF Cervelli a bordo

Teq, l'elettronica per gli autoveicoli. Vent’anni di esperienza nel settore dell’elettronica per gli autoveicoli: la Teq di Barbengo, vicino Lugano, è nata nel 1986 come fornitrice di sistemi destinati ai veicoli usati per i trasporti eccezionali e ai semoventi impiegati nei parchi rottami. All’inizio degli anni ’90 intuimmo che il protocollo CAN (Controller Area Network) era il futuro: permetteva, infatti, di eliminare i cavi. Le prime applicazioni le sviluppammo con la Mauri di Desio: nacque così il primo autobus dotato di sistema multiplex basato su CAN, spiega l’amministratore delegato Alessandro Prioglio.

Fonte: Rivista Transpotec Logitec, Aprile 2006

PDF Non viaggi più da solo

Un occhio elettronico vigila sui camion della Taboga. Così sa dove sono e può certificare la consegna. Oggi si guarda sempre di più alla possibilità di utilizzare sistemi elettronici di assistenza alla guida del veicolo ma, prende piede anche l’utilizzo dell’elettronica per gestire e controllare la flotta da parte delle aziende di autotrasporto.

Fonte: Rivista Vado e Torno, Gennaio 2006
Emilio Gemelli

PDF Flotta Interattiva

Una giornata nella sala oparativa del Conerobus di Ancona. Per conoscere le pontezialità del sistema di diagnostica e localizzazione installati a bordo degli autobus. Ancona, deposito Conerobus ore 6.15. I primi autisti di turno prendono posizione sugli autobus. Inseriscono il badge nell’apposito lettore e, una volta identificati, la centrale operativa associa il turno macchina alle singole vetture istruendole sulla linea da percorrere. Si alzano le sbarre del deposito e le vetture raggiungono i rispettivi capolinea di partenza.

Fonte: Rivista Autobus, Maggio 2005
Elena Prearo

PDF L'elettronica si fa strada - i fantastici 4 del fleet management

Scatta la fase 2 per la rete Multiplex, presente ormai su tutti i camion pesanti. Quella della comunicazione facilitata verso l'esterno e l'immagazzinamento dei dati in un formato unico.C’era una volta il Controller area network, più noto come Can bus o sistema multiplex. Poi, sul finire degli Anni 90, cinque dei maggiori europei di camion (Iveco, Man, Mercedes, Scania e Volvo), si resero conto che quelle mini autostrade telematiche (le reti multiplex, appunto) create a bordo dei camion avevano bisogno di qualcosa in più che consentisse di uniformare i linguaggi delle diverse reti: uno standard.

Fonte: Rivista Vado e Torno, Luglio-Agosto 2004
Gianluca Ventura

PDF Se conosci puoi gestire

Il contenimento dei costi e la qualificazione del trasporto pubblico passano attraverso l'utilizzo di sistemi informatici di gestione delle flotte, capaci di centralizzare la raccolta e l'analisi dei dati e monitorare l'esercizio.

Fonte: Rivista Autobus, Novembre 2003
Bruno Boni

PDF L'elettronica nelle macchine da costruzione

L'impianto elettrico diventa elettronico. Un impianto elettronico digitale, quale il DIGI-TEQ, può essere considerato un sistema di computer, nel quale i molti terminali sono collegati fra di loro attraverso un singolo cavo.....
... Stiamo assistendo all'utilizzo sempre più diffuso dell'elettronica anche nelle macchine da costruzione e negli impianti da cantiere.

Fonte: Rivista Le Strade, Aprile 1996
Carlo Celada

© Copyright TEQ SA - Tutti i diritti riservati