L'elettronica che fa strada
www.teq.ch > L'azienda > Cenni storici

Cenni storici

1986 - In quest'anno inizia l'attività dei nostri tecnici nel settore dell'elettronica.

Le prime applicazioni furono orientate ai grandi impianti di automazione di ‘parchi rottame’ delle acciaiere. Il sistema, basandosi sulla ‘ricetta’ impostata dal sistema di alto livello, ordinava a veicoli semoventi comandati via radio di caricare le ceste vuote, di posizionarsi sotto il carro ponte e di seguirlo nei movimenti. Un display montato nella cabina del carro ponte informava il gruista sul tipo di materiale da caricare. Ogni carico veniva pesato, ed a lavoro ultimato la cesta veniva portata automaticamente all'alto forno.

1989 - Prime applicazioni con il CAN (Controller Area Network)

In collaborazione con la ditta Mauri di Desio, viene sviluppato il primo autobus urbano dotato di un sistema multiplex basato su CAN. Sarà il primo autobus dotato di multiplex ad essere immatricolato e commercializzato.

1991 - Le applicazioni con il CAN sono una realtà

Il sistema multiplex, denominato ADICOM (Automotive Digital Control Modules), trova nuovi settori di appicazione: barche, pompe per calcestruzzo con radiocomando, autogru e sollevatori di container con sistema antiribaltamento integrato, rulli compattatori di asfalto con gestione elettronica della sterzatura, semoventi per la movimentazione di navi all'interno dei cantieri e battipista.

1992 - Record di velocità

Moregallo (Lecco). L'Ing. Fabio Buzzi, su un'imbarcazione diesel a tre punti realizza un nuovo record di velocità: 252,277 Km/h. Il record viene realizzato facendo la media di due passaggi consecutivi (uno ascendente ed uno discendente) tra due punti distanti 1 chilometro. I nostri ingegneri realizzano il cruscotto dell'imbarcazione che ha il delicato compito di calcolare e visualizzare i giri motore del propulsore biturbo da 10'300 cc e la velocità, dati indispensabili al pilota per la messa a punto ed il raggiungimento di questo ambito record. Lo stesso strumento verrà adottato da numerosi altri scafi da competizione.

1994 - Limitatore di velocità Teq-Drive

Le direttive CEE 92/6 e CEE 92/24 impongono che tutti i veicoli pesanti in circolazione sul territorio europeo siano dotati di un dispositivo che ne limiti la velocità massima. La nostra azienda produce il TEQ-Drive, un limitatore di velocità molto compatto, di facile montaggio e dotato di una serie di funzioni accessorie quali l'antifurto, il regolatore di velocità costante ed il regolastore di giri motore. Su una serie di test effettuati da una delle maggiori case produttrici di autocarri, il TEQ-Drive risulta essere il miglior prodotto in quanto a performance: il veicolo non accusa nessuna perdita di potenza, la velocità massima viene limitata in modo molto regolare ed i consumi di carburante diminuiscono. Il TEQ-Drive sarà adottato dall'esercito svizzero.

1997 - Leader nel settore degli autobus

I maggiori costruttori italiani di autobus adottano l'ADICOM, l'unico sistema che offre la diagnostica a bordo e l'intercambiabilità delle schede. Queste caratteristiche sono il fiore all'occhiello del nostro sistema e ci verranno copiate dalla concorrenza.

2000 - Cruscotto a norme VDV

È realizzato il cruscotto che segue la direttiva VDV 234, nata da uno studio realizzato dalla Verband Deutscher Verkehrsunternehmen per gli autobus urbani a pianale ribassato, che prevede che la disposizione dei comandi del posto guida di un autobus urbano sia uguale su tutti i veicoli. IL cruscotto realizzato da TEQ si evidenzia per il design che riesce a sposare le rigide direttive della normativa e le richieste stilistiche dei costruttori.

2001 - Sistema di Gestione Flotte TeqMonitoring ®

TEQ realizza uno straordinario strumento per la localizzazione (AVL), il monitoraggio (AVM), la logistica e la diagnostica a distanza: un computer di bordo poco più grande di un pacchetto di sigarette installabile su qualsiasi veicolo ed un software di centrale semplice ed intuitivo completo di cartografia europea. Il computer di bordo racchiude un localizzatore satellitare GPS, un modem GSM/GPRS, una radio a corto raggio, 256 MB di memoria per l'archiviazione dei dati, interfacce CAN, RS232, RS485, ingressi ed uscite.

2002 - Sistema di Ausilio all'Esercizio Bus Sapiens ®

Per soddisfare le esigenze delle aziende di trasporto pubblico, TEQ sviluppa Bus Sapiens ®, un sistema di ausilio all'esercizio (SAE) completo, che copre tutte le necessità di chi deve organizzare e gestire il trasporto di passeggeri. Questo sistema SAE, permette di pianificare e gestire l'intero servizio. L'informazione all'utenza, la gestione delle comunicazioni e l'integrazione dei sottosistemi di bordo (bigliettazione, videosorveglianza, contapasseggeri), sommate alle funzionalità di archiviazione e statistica fanno sì che Bus Sapiens ® sia uno dei migliori sistemi presenti sul mercato.

2003 - Più del 33% degli autobus urbani prodotti in Italia adotta il sistema ADICOM

L'affidabilità dei nostri prodotti e la costante ricerca della perfezione ci premia. Il nostro sistema multiplex equipaggia più di un terzo degli autobus urbani finanziabili prodotti in Italia.

2003 - Prime applicazioni nel settore della domotica (Home & Building Automation)

La gamma di prodotti realizzata per gli automezzi, grazie alla comunicazione in rete su bus ed al telecontrollo via GSM, trova un nuovo settore di applicazione: gli stabili commerciali e le abitazioni. Viene realizzato un sistema di controllo a distanza per il monitoraggio degli accessi e del livello di gasolio nelle cisterne di numerosi edifici gestiti da un'unica amministrazione. Il sistema permette di rilevare i consumo del carburante e di inviare gli allarmi ad una centrale di controllo

2005 - Il sistema multiplex ADICOM integra i dati dell'esercizio

Grazie all'abbinamento tra l'ADICOM ed il sistema di gestione flotte TeqMonitoring ®, il conducente degli autobus urbani accede a tutte le informazioni relative all'esercizio direttamente sul display del cruscotto di bordo. La soluzione integrata evita l'aggiunta di dispositivi esterni quali display e tastiere, lasciando inalterato il design del cruscotto.

2005 - Centralina di interfaccia per motori Euro 4

La nuova generazioni di motori Euro 4, per garantire il limite di emissioni di gas nocivi, necessita sempre più dell'ausilio dell'elettronica. Tutta la gestione del motore avviene tramite "bus" e nessun segnale tradizionale è più disponibile. La centralina sviluppata da TEQ controlla il motore, il pedale dell'acceleratore e tutte le informazioni per il conducente. Vengono realizzate 2 varianti: una, in versione "strumento", con display LCD, da installarsi nel cruscotto, ed una, più semplice, che pilota gli strumenti tradizionali.
Deutz, fabbrica leader nella costruzione di motori, sarà il primo costruttore ad adottare questa centralina di serie su tutti i motori destinati alla trazione.

2006 - La nuova sede

Al fine di soddisfare le esigenze legate alla continua espansione, l'azienda si trasferisce nella sede di Lugano-Barbengo, situata nella zona industriale sud della città.

2006 - Sistema di rilevamento delle fughe di gas GPD

TEQ sviluppa un sensore che misura la concentrazione di gas combustibili nell'aria e calcola la percentuale di concentrazione rispetto alla LEL, cioè il limite minimo di esplosione. Più sensori, collegati ad una centralina elettronica di gestione delle bombole formano il GPD: un sistema completo per la gestione ed il monitoraggio dei circuiti di alimentazione dei veicoli a metano (gas naturale compresso - CNG). Il sistema viene adottato da Evobus, Neoman, Scania, BredaMenarini e Cacciamali-Irisbus.

2006 - Gateway per la raccolta dei dati a bordo degli autobus

La necessità di raccogliere dati manutentivi dai veicoli per sistemi remoti cresce, ed i dati forniti dalle interfacce standard non sono più sufficienti. I maggiori costruttori esteri di autobus urbani (Evobus, Neoman, Scania) adottano il Gateway della TEQ, l’unico in grado di fornire i dati richiesti.

2007 - Il concetto di 'multiplex' viene applicato nel settore farmaceutico

La Fedegari, leader mondiale nel settore delle macchine per la sterilizzazione, sceglie TEQ per lo sviluppo di un sistema elettronico di gestione delle autoclavi. Il sistema sfrutta il concetto di multiplex: grazie al CAN (Controller Area Network) si crea un sistema modulare di controllo ad altissima affidabilità: ogni funzionalià è gestita da un modulo a microprocessore indipendente, ed un sistema di supervisione controlla il corretto funzionamento di tutte le componenti della macchina, intervenendo in caso di anomalie al fine di garantire un ciclo di sterilizzazione sicuro.

2008 - OBD per filtri antiparticolato FAP

Le nuove disposizioni relative ai sistemi diagnostici di bordo (OBD) in ottemperanza alla direttiva 2005/55/CE prescrivono di facilitare l'individuazione immediata del deterioramento o del guasto dei dispositivi di controllo delle emissioni del motore. In ottemperanza a questa direttiva TEQ sviluppa una centralina OBD per il filtro anti-particolato (FAP) che equipaggia i motori della Deutz.

2008 - Sistema diagnostico per le batterie dei veicoli elettrici

TEQ collabora con MES-DEA, l'azienda produttrice delle batterie ZEBRA (acronimo di Zero Emission Battery Research Activities), note anche come batterie nichel-cloruro di sodio, e realizza un sistema di controllo e monitoraggio remoto delle batterie.

2008 - TEQParking: Sistema di infomobilità per la guida dinamica ai parcheggi disponibili delle aree urbane

Risolve uno dei problemi che oggi accomuna tutte le città: il traffico ed il conseguente inquinamento da esso generato. La città di Lucerna (Svizzera) affida a TEQ il compito di studiare un nuovo sistema di guida per indirizzare i conducenti verso i parcheggi con posti liberi tramite informazioni su pannelli a messaggio variabile.

2010 - Sviluppo nell'Est Europa ed in India

Sempre più paesi adottano norme antinquinamento per ridurre le emissioni nocive, che richiedono motori con interfacce elettroniche sofisticate. Il multiplex ADICOM di TEQ soddisfa a pieno le esigenze dei costruttori che si devono rapidamente adeguare alle nuove normative: TEQ non vende infatti un prodotto, ma una soluzione, fornendo tutto il supporto necessario allo sviluppo dei veicoli moderni: dalla progettazione della parte elettrica sino alla ricerca di partner per lo sviluppo della parte telaistica.

2012 - Integrazione con il Bluetooth e scarico da remoto dei dati del cronotachigrafo DTCO

Il nuovo Computer di Bordo del sistema di gestione delle flotte TeqMonitoring ® integra il Bluetooth, la LAN e si interfaccia direttamente con il cronotachigrafo digitale DTCO per lo scarico a distanza dei dati richiesti dalla legge, senza bisogno dover salire a bordo di ciascun veicolo con la carta aziendale.

2013 - Premio all'imprenditore Swiss Venture Club: TEQ vince il premio del pubblico

Lo Swiss Venture Club, nomina TEQ quale finalista per il premio alle imprese ed all'imprenditore della Svizzera Italiana. Una giuria composta da esponenti della scena economica della Svizzera Italiana selezione TEQ ed altre 5 aziende tra oltre 100, quali finaliste. TEQ si classifica al 4. posto e vince il premio della giuria del pubblico.

2013 - RTPI: Informazioni in tempo reale per smartphones

Le informazioni relative ai passaggi degli autobus sono accessibili direttamente su smarphones. Ricerca di fermate, di orari, mappa delle linee: tutte informazioni fruibili direttamente dal telefono tramite app gratuite scaricabili dagli soters ufficiali.

© Copyright TEQ SA - Tutti i diritti riservati